Reset Password

Your search results

Principali caratteristiche

28. Ottobre 2020. by slrastoke

BELLEZZE NATURALI
Il fiume Korana offre infinite possibilità di svago. In estate è un vero e proprio paradiso balneare. Le sue acque offrono sollievo non solo a chi abita nei dintorni, ma anche ai tanti turisti, anche di passaggio, i quali, dopo essersi rinfrescati nella Korana, proseguono la loro marcia, riposati e felici, verso il mare o verso i Laghi di Plitvice. A parte il piacere di un bel bagno, le acque del fiume, serpeggiando per l’incantevole verde dei boschi circostanti, sono l’ideale per chi ama il kayak e la canoa e, grazie all’abbondanza di pesce (luccio, cavedano, naso, pigo e tinca), fanno anche la felicità degli appassionati di pesca.

La Slunjčica risponde alla Korana con le sue acque fredde e limpidissime, elette dalla trota come suo habitat naturale. La sua è una delle rarissime acque di fiume che, al giorno d’oggi, possono essere bevute senza alcun timore direttamente dal suo letto.

Il villaggio di mulini di Rastoke è uno dei fiori all’occhiello del territorio di Slunj. Grazie al suo valore naturalistico, etnografico e architettonico, questo villaggio è stato posto sotto tutela dalla legge nazionale che si occupa di tutela ambientale e, nel suo insieme, è stato iscritto nel registro dei beni culturali immobili della Croazia. Rastoke è nato casualmente, per un gioco della natura. Le acque color turchese del fiume Slunjčica, infatti, prima di affluire nella Korana, sono costrette a superare tutto un insieme di barriere di roccia tufacea e creano, così, un gran numero di cascate, rapide e piccoli laghi. In questo mondo acquatico pieno di rocce e isolotti fluviali, più di trecento anni fa è andato formandosi un villaggio di mugnai con mulini ad acqua, gualchiere, tramogge e casette di legno con balconi intagliati. Tutto ciò ha dato vita ad un ambiente in cui l’uomo e la natura vivono da sempre in perfetta armonia.

Tra i tanti visitatori, c’è chi dice che Rastoke sia una sorta di “Plitvice in miniatura”. A parte la magia di entrambi i luoghi, noi crediamo che località di Rastoke abbia alcune specificità che la rendono unica. Oltre ad essere un fenomeno naturale senza pari, infatti, vanta anche la presenza di alcune famiglie locali che vivono qui da centinaia di anni, in perfetta armonia con la natura.

SLUNJ OGGI
La città di Slunj è parte della Contea di Karlovac (Karlovačka županija) ed occupa una superficie di 392,54 km2. Slunj conta in tutto 67 tra frazioni e paesini, per un totale di 5.076 abitanti. La densità media della popolazione è molto bassa. Qui è di 15,52 abitanti per km2, mentre la media della Repubblica di Croazia è di 78,4 abitanti per km2. La composizione per sesso della popolazione locale vede un 49,8% di appartenenti al “gentil sesso” ed un 50,2% di abitanti appartenenti al sesso maschile.

La città di Slunj nasce come entità amministrativa locale a sé stante nel 1993, a seguito della divisione del precedente comune di Slunj in tre nuove entità territoriali autonome: la Città di Slunj, il Comune di Cetingrad ed il Comune di Rakovica. La città di Slunj oggi rappresenta l’unica entità urbana della parte sud-orientale della Contea di Karlovac. Il gran numero di funzioni pubbliche concentrate proprio a Slunj  ne fa il centro attorno a cui gravitano i territori dei vicini comuni di Cetingrad e Rakovica. Per vastità del proprio territorio, pari al 10% dell’intero territorio della contea, Slunj è al secondo posto alle spalle di Karlovac.

POSIZIONE GEOGRAFICA E CLIMA
L’attuale posizione di Slunj è molto favorevole dal punto di vista viario. L’abitato è attraversato dalla strada statale n. 1 (Zagabria – Spalato), la cui importanza strategica come direttrice viaria di collegamento tra la Croazia continentale e le sue regioni meridionali è arcinota. Va ricordato anche che il territorio di Slunj è attraversato da quella strada porta a Bihać e alle regioni orientali della Bosnia e Erzegovina.

L’area tutt’attorno alla città di Slunj possiede soprattutto le caratteristiche tipiche del paesaggio dinarico. Dal punto di vista orografico, si tratta d’un territorio ad impronta fortemente carsica, attraversato da ben quattro fiumi: la Slunjčica, la Korana, la Mrežnica e la Glina, tutti con spiccate caratteristiche carsiche. Proprio per queste sue caratteristiche morfologiche, l’area circostante la città abbonda di fiumiciattoli, ruscelli e sorgenti.

Il territorio di Slunj è caratterizzato da un clima mite continentale, con estati moderatamente calde, inverni mai troppo freddi e con precipitazioni ben distribuite nel corso dell’anno. L’altezza media è di 258 metri sul livello del mare.

  • Slunj centar Livecam